4 ottobre 2015

Chirurgia ipermetropia


Come si esegue e cosa devi sapere

Chirurgia Ipermetropia. Se vuoi sapere come funziona, puoi guardare il video qui sotto oppure leggere il testo

 

Anche la chirurgia dell’ipermetropia, può essere eseguita
con due modalità.

1) La CHIRURGIA LASER

2) CHIRURGIA con IMPIANTO di LENTI. 
Questa viene riservata ai casi in cui non è possibile operare con un laser.

Come funziona la chirurgia laser dell’ipermetropia?
Anche questa viene eseguita con un laser chiamato ” ad eccimeri”. Lo strumento in questione però deve andare ad agire sulla cornea, modificandola, in maniera totalmente contraria a quello che avviene quando operiamo i miopi.

chirurgia-ipermetropia

chirurgia-ipermetropia

Mentre nei miopi, infatti, lo strumento laser deve andare ad assottigliare la cornea al centro, nella chirurgia
dell’ipermetropia il laser agisce nella parte periferica della cornea. Lo scopo è modificarne la curvatura di quel tanto che serve a correggere il difetto ipermetropico.
In poche parole, è come dover agire con il laser per rendere la cornea più curva. Un pò come dover incurvare un’arco.
L’entità dell’ angolazione da dare è uguale al difetto di ipermetropia da dover correggere. Se ad esempio
devo correggere un’ipermetropia da 3 diottrie, dovrò aumentare la curvatura corneale di 3 diotrie.

Cosi come la chirurgia della miopia, anche quella dell’ipermetropia ha dei limiti. Quello teorico da poter correggere è di circa 5-6 diottrie. Quello pratico dipende dalle condizioni di partenza dei singoli occhi.

Perchè questo? perchè esiste una curvatura massima di sicurezza che non possiamo superare. Questo valore è stabilito in circa 48 diottrie. Significa, per fare un’esempio pratico, che se ho un’ipermetropia di
3 diottrie , e la mia cornea di partenza ha una curvatura di 44, allora dopo l’intervento arriverò
a 47 e quindi potro operarmi. Se invece la mia curvatura di partenza è di 47 diottrie, con un ttrattamento
laser potrò correggerne solo una, in condizioni di sicurezza.

Come si opera l’ipermetropia? con tutte le tecniche laser. I dati della letteratura scientifica internazionale
sono però concordi nel dire che la chirurgia eeguita con tecnica lamellare ( LASIK o FEMTOLASIK ) sia sicuramente più sicura e con i risultati più stabili nel tempo.

Cosi come la chirurgia della miopia, i risultati sono di norma molto buoni, se tutte le condizioni di lavoro
sono ottimali.

Attenzione però: anche nella chirurgia dell’ipermetropia, la scelta del laser da dover utilizzare è più che fondamentale!
Qui davvero usare uno strumento poco idoneo vuol dire poter creare dei danni importanti.

E ovviamente, anche per questo tipo di chirurgia, l’idoneità può essere stabilita solo con l’esecuzione
di tutti gli esami preliminari.

Anche questa chirurgia ha i suoi possibili effetti collaterali, che vanno saputi evitare andando a lavorare
con strategie corrette. VEDI ARTICOLO www.toplaser.it

La chirurgia laser: tutto quello che devi sapere.